growth-with-people

Crescita non vuol dire occupazione

L’affermazione che la crescita economica sia indispensabile per far crescere l’occupazione viene ripetuta come un mantra benché, a differenza del mantra, non abbia lo scopo di liberare la mente dalla realtà illusoria, ma di avvilupparla in una illusione irreale, priva di riscontri empirici e di fondamenti teorici. Dal 1960 al 1998 in Italia il prodotto interno lordo a prezzi costanti si è più che triplicato Continue reading

Vento-pista-ciclabile-f

Progetto VenTo, anche in Italia pedalare si può. Se lo si vuole

Il Progetto VENTO, pista ciclabile lungo il fiume Po che da Torino arriva fino a Venezia, è molto più di una pista ciclabile: “è un progetto di sviluppo, una concreta e stabile occasione di occupazione e rilancio economico dei territori attraversati (e non solo loro)”. Purtroppo, però, al bisogno di rilanciare l’economia con metodi che non impattano l’ambiente e possono valorizzare le risorse del Belpaese, si sovrappongono problemi che spaziano dai soliti conflitti campanilistici a un ritardo culturale che, a volte, sembra quasi irreparabile. Ne parliamo con il professor Paolo Pileri, docente di Tecnica e Pianificazione urbanistica presso il Politecnico di Milano e responsabile di questo progetto.

Continue reading

Earth-From-Space

Sì, siamo ancora in tempo

Ormai è abbastanza chiaro. C’è qualcosa che non va. La qualità della vita è decisamente migliorata rispetto al passato, o almeno così si suol dire, ma c’è qualcosa che stride, che non convince un numero sempre più elevato di individui. Anche se raggiunti questi incredibili e mai sufficientemente elogiati livelli di “progresso” e di benessere (molto opinabile, anche perché il benessere è ormai stato soppiantato dal “tantoavere”), probabilmente si possono ottenere ulteriori e più reali miglioramenti. Continue reading

suicidi-crisi

Suicidi di genere

Perché le persone che si uccidono per debiti o perché hanno perso il lavoro in Italia sono quasi sempre uomini? Forse perché il ruolo dei maschi nel nostro Paese è, nel 2014, ancora quello classico delle società patriarcali. Ma se la società per come la conosciamo è finalmente al capolinea, inventiamoci un modo per re-inventarla. Non solo a livello economico e politico, come sta già succedendo nonostante le resistenze dei più retrogradi, ma anche nei rapporti di genere. E nel modo di costruirsi un’identità. Continue reading

deforestation2_255270s

Fermiamo la deforestazione a Sumatra!

A Sumatra negli ultimi 20 anni sono state scoperte 400 nuove specie. Ma negli ultimi 30 l’isola indonesiana grande una volta e mezzo l’Italia ha perso oltre la metà della sua copertura forestale: 130mila km quadrati. Ogni minuto vengono distrutti 5 campi da calcio di foresta tropicale. Un ritmo forsennato, causato dal settore minerario, dall’agricoltura intensiva e dai sempre più voraci produttori di carta, caucciù e soprattutto olio di palma, ingrediente di molti alimenti e cosmetici. Continue reading